Floralia

” Nei ciuffi smeraldo, fiorisce il rosso, poi, l’azzurro e il bianco; come zaffiro, perla e splendido ricamo”. (William Shakespeare ) Così scriveva il grande poeta inglese e sulla scia delle sue suadenti parole direi proprio che la malia che emana dai fiori ha da sempre avvinto e avvincerà, fino alla fine dei tempi, i sensi dell’uomo. E non vi è emozione più grande di quella che si origina dall’immortalare le cromie indescrivibili dei doni gratuiti che il Buon Dio ci ha dispensato a iosa e che noi definiamo spicciativamente ” fiori “. ” Floralia ” vuol essere un mio modestissimo omaggio a tale incomparabile bellezza naturale al cospetto della quale si ammutolisce la vana prosopopea degli umani. I veri fotografi sanno bene tutto ciò ed estasiati dai prodigiosi miracoli di petali, corolle, stami e pistilli di ogni foggia, quasi a celebrarli in una silente solennità, plaudono alla dea Flora con applausi quasi sacrali di…click ! ( in aggiornamento )

Gioacchino Di Bella

Salemi, 29 giugno 2016, h. 17.33 

L’uso del testo e/o delle immagini contenute su questo sito, sia per intero che parziale, senza previa autorizzazione è proibita. Per ogni uso delle immagini e dei testi siete pregati di contattare anticipatamente. Il contenuto di questa pagina e tutti i contenuti del sito  ( testi, immagini ecc…) sono di proprietà intellettuale dell’autore e sono soggetti a ”Riproduzione Riservata”; ne è quindi vietata, ai sensi della Legge 633/41, la riproduzione, anche parziale, senza esplicita autorizzazione scritta.

Questo slideshow richiede JavaScript.

  • image
    ” Nello stagno di tenebra, vagano fiori recisi…”  ( copyright  Gioacchino Di Bella )
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: