San Giuseppe cena a Salemi ( TP )

Le”Cene di San Giuseppe” in Salemi ( TP )

Prima parte

Ogniqualvolta si nomina la città di Salemi, la prima fulminea idea che balza alla mente è la festa di San Giuseppe del 19 marzo. Anzi , nel corso del tempo che corre a briglia sciolta verso l’ignoto futuro, Salemi è diventata, per antonomasia, il set dei set della celebrazione popolare del Santo, sposo di Maria e padre putativo di Gesù. D’altronde…

Leggi di più

“Cannatuna” salemitani : una variazione sul tema.

La ricetta rivisitata.

La Pasqua si avvicina a grandi passi e non si placa la voglia 

di preparare i dolcetti casalinghi che noi, da sempre, a Salemi, chiamiamo “Cannatuna“.

Però, è stata forte la tentazione di operare con quella curiosità tipica dello sperimentatore e, stavolta…

Leggi di più

Finocchietto selvatico siciliano

‘U finocchiu di timpa

Oggi mi va di parlare del finocchietto selvatico siciliano,

meglio conosciuto, in dialetto, come finocchiu di timpa, simpatica pianticella spontanea del nostro Sud.

E’ proprio così : non c’è modo di annoiarsi nella pratica culinaria, in terra di Sicilia.

Leggi di più

Il sapiente progetto musicale di Gregorio Caimi

La bella stagione della world music siciliana d’eccellenza.
“I Musicanti” di Gregorio Caimi, eccellenza della world music isolana.
E’ davvero sapiente il progetto musicale esplicato dal chitarrista marsalese, Gregorio Caimi, insieme al suo gruppo storico ” I Musicanti ” in un arco temporale che racchiude ben 10 anni e passa di attività consolidata. Proprio quella sapienza che…
Leggi di più
 
Gioacchino Di Bella
L’uso del testo e/o delle immagini contenute su questo sito, sia per intero che parziale, senza previa autorizzazione è proibita. Per ogni uso delle immagini e dei testi siete pregati di contattare anticipatamente. Il contenuto di questa pagina e tutti i contenuti del sito https://gioacchinodibella.it ( testi, immagini, ecc.) sono di proprietà intellettuale dell’autore e sono soggetti a ”Riproduzione Riservata”; ne è quindi vietata, ai sensi della Legge 633/41, la riproduzione, anche parziale, senza esplicita autorizzazione scritta.